Polipropilene​

Tecnopolimero utilizzato prevalentemente per le sue proprietà meccaniche, realizzato nel 1953 dal premio Nobel Giulio Natta per la Montedison. Il polipropilene è un polimero termoplastico con struttura parzialmente cristallina, molto leggero e simile al polietilene ad alta densità. Rispetto al polietilene presenta minore densità, un punto di rammollimento più alto, prestazioni a temperature più elevate ed è più soggetto ad ossidazione.

Possiede buone caratteristiche meccaniche, tra le quali spiccano la rigidità, la scarsa deformabilità, la buona resistenza ai carichi, alla trazione, all’impatto e all’abrasione.

Il polipropilene è impiegato per la produzione di oggetti di uso quotidiano, come parti interne di elettrodomestici e auto. In edilizia è impiegato per raccordi di scarico, tubazioni per riscaldamento a pannelli radianti e radiatori, lavabi, teli di copertura e nell’arredamento.

Cerca

Non tessili

Acustica
Pubblicità
Carrozzeria
Settori
Non tessili