La parola filo, in senso generale, si riferisce ad un insieme di fibre o filamenti uniti in modo da formare un manufatto che presenti caratteristiche fisiche adatte ad un impiego tessile.

In particolare occorre distinguere tra:

  • Filato: costituito da un filo discontinuo a sua volta formato da un insieme di fibre di lunghezza limitata (discontinue), unite da torsione. Tale definizione riguarda soprattutto le fibre naturali e le fibre chimiche da fiocco (spun yarn).
  • Filo continuo: insieme di più filamenti continui, di lunghezza illimitata, solitamente uguale a quella del filo, uniti o meno tramite torsione. Se il filo è costituito da un unico filamento viene definito “monobava” o “monofilamento”. Le fibre chimiche sono prodotte con il processo dei fili continui, come ad esempio il poliestere.

Non tessili

Acustica
Pubblicità
Carrozzeria
Settori
Non tessili