Antiriverberante

Caratteristica tecnica di alcuni tessuti per interni che permette, in accordo con specifici metodi di applicazione, di abbattere il riverbero e migliorare il comfort acustico di un ambiente chiuso. Il comfort acustico è oramai requisito fondamentale per il benessere all’interno di uno spazio, pubblico o privato che sia.

I principi-guida del comfort acustico:

  • Il suono deve giungere sufficientemente intenso.
  • I suoni che si succedono con rapida emissione devono arrivare all'ascoltatore chiari e distinti mantenendo la loro individualità.
  • Le componenti spettrali di un suono complesso devono mantenere in modo inalterato le loro intensità relative.

Per ottenere questo dobbiamo “tagliare” le onde sonore riflesse, che portano al fenomeno del “riverbero”.

La membrana tessile con tali caratteristiche ha la capacità di assorbire l’onda sonora mediante la penetrazione della stessa grazie alla conformazione porosa del materiale. L’onda sonora viene poi frazionata e intrappolata tra la membrana stessa e la superficie posteriore (parete o soffitto).


Specifiche di applicazione di tali membrane tessili per migliorarne l’efficienza, evitando di impiegare materiali con spessori elevati e laddove gli ingombri lo permettono, per es. controsoffitti, è quello di interporre un’intercapedine d’aria tra la superficie da trattare e il materiale assorbente, il quale dovrà essere posto ad una distanza dalla superficie (parete o soffitto) corrispondente al massimo dell’ampiezza dell’onda sonora. Si possono inoltre applicare in combinazione con altri materiali fono-assorbenti come lana di vetro o feltri tecnici.

Non tessili

Acustica
Pubblicità
Carrozzeria
Settori
Non tessili