L'unione fa la Forza

30 agosto 2017

Carlo Giovanardi è stato intervistato dal giornalista Pietro Ferrari per il magazine Textures. Il colloquio si è svolto al Techtextil 2017, la più importante manifestazione mondiale per tutta la filiera dei tessuti tecnici tenutasi a Francoforte dove è stato presentato il nuovo gruppo Giofex, brand leader nella distribuzione di prodotti tessili a livello internazionale. 

L'INTERVISTA COMPLETA - English version

Pietro Ferrari - La novità di quest'anno è la partnership tra Giovanardi e Serge Ferrari, chiediamo a Carlo Giovanardi quali sono le ragioni di questa unione e soprattutto di che tipo di partnership si tratta.

Carlo Giovanardi - Le ragioni sono quelle di mettere assieme le competenze di Serge Ferrari che si sta portando sempre più su un mercato di prodotto e di prodotto hi-tech con le nostre capacità commerciali. In Serge Ferrari hanno messo assieme un patrimonio di tecnologie molto alte, pensiamo solo a un tessuto a doppio strato di fluoro addirittura alternativo al vetro con caratteristiche di durata e di invecchiamento. D'altra parte, noi in Giovanardi siamo sempre stati molto attivi nella distribuzione e nella fabbricazione di prodotti più tradizionali, non a caso proveniamo dalla lavorazione del cotone, senza venir meno alla nostra vocazione per l'outdoor.

Pietro Ferrari - Un settore difficile...

Carlo Giovanardi - Qualcuno dice che il mondo dell'outdoor è facile ma lavoriamo con materiali complessi che devono essere in grado di far fronte a
molteplici aggressioni senza dimenticare l'umidità che resta nella tenda quando viene, spesso frettolosamente, piegata e riposta.

Pietro Ferrari - Parliamo di questo abbinamento con Serge Ferrari...

Carlo Giovanardi - In questo abbinamento con Serge Ferrari abbiamo messo la nostra parte di tessuti più tradizionali insieme alla parte che deriva dal mondo dell'accessoristica che la Serge Ferrari non ha ovviamente e anche tutta la nostra competenza di distribuzione. Noi eravamo già presenti in diversi Paesi europei.

Pietro Ferrari - Per cui la complementarietà tra voi e Serge Ferrari nasce da un fattore produttivo ma anche da un fattore di commercializzazione e di presidio di mercati diversi.

Carlo Giovanardi - Si parla di fattori oggettivi che ci consentono di mettere assieme le nostre gamme di prodotti, Serge Ferrari sulla fascia alta, Giovanardi su una fascia media. La forza del nostro partner è quella di proporre tessuti innovativi e di creare mercati che non esistevano prima. Abbiamo quindi trovato un'attenzione importante da parte di Serge Ferrari nella costituzione di proprie rete commerciali, e li abbiamo affiancati con l'obiettivo da parte nostra di arrivare a dieci filiali operative in Europa.

Pietro Ferrari - Questo significa che il vostro cliente non deve andare troppo in giro per trovare i prodotti dei due marchi.

UNA GAMMA COMPLETA
Carlo Giovanardi - Oggi noi, attraverso questa rete distributiva, tra i vari Paesi che presidiamo, abbiamo in Europa quasi quattromila clienti. Un numero che si traduce in un enorme e concreto impegno da parte di tutti noi per venire incontro alle esigenze particolari di ciascuno di loro.

Pietro Ferrari - Noi parliamo di un mondo di prodotto su misura...

Carlo Giovanardi - Noi rispondiamo a richieste specifiche con molta flessibilità, mentre la Serge Ferrari lavora maggiormente su prodotti standard su dei parametri di produzione abbastanza stringenti. Per quanto riguarda la nostra produzione, abbiamo una gamma di tessuti jacquard in acrilico outdoor coi quali abbiamo preso ordini da resort alle Maldive, siamo fornitori di B&B Italia, e di Gervasoni. I numeri non sono ancora numeri enormi, perché sono fasce molto alte.

Pietro Ferrari - Quali sono le caratteristiche vincenti di questi tessuti?

Carlo Giovanardi - Siamo riusciti a dare un finissaggio morbido che non impedisce al tessuto di stare all'esterno per dieci anni e più, si pulisce come un qualsiasi tessuto. In uno di questi prodotti abbiamo messo assieme l'acrilico outdoor con il lino: si chiama Linacryl, anche in questo caso siamo stati capaci di fare qualcosa di diverso.
UNA PRESENZA MONDIALE
Carlo Giovanardi - Come Giovanardi abbiamo aperto uno stabilimento a Guangzhou in Cina: tra le diverse strade di sviluppo che percorriamo, quella cinese conta su uno showroom all'interno di un centro design cinese dove ospitiamo degli incontri con architetti e designer del luogo. Abbiamo, poi, sviluppato una nuova collaborazione a Singapore da cui andiamo in Malesia, Indonesia e Vietnam. Abbiamo una piattaforma in Birmania per entrare in quel Paese. Il prodotto a basso prezzo di quei Paesi viene riesportato ma nei resort e negli alberghi locali si usa il meglio dei grandi marchi internazionali

Pietro Ferrari - Nell'outdoor il prodotto tecnico si completa con una valenza estetica?

Carlo Giovanardi - Noi consideriamo eminentemente tecnica la nostra produzione ma la valenza estetica è fondamentale.
Cerca

Non tessili

Acustica
Pubblicità
Carrozzeria
Settori
Non tessili